SUICIDIO NICOLA MINA

Sono passati due mesi dal suicidio di Nicola Mina, ragazzo di soli 28 anni che si è tolto la vita perché temeva la gogna sui social. Nicola, dopo aver ferito con un coltellino un ambulante durante una rissa, è stato coperto di insulti e additato dalla stampa come un giovane pericoloso e razzista. La storia di Nicola ci serva da monito e da esempio, perché dietro ogni vicenda c’è la vita di una persona nella sua complessità. Perché dietro ogni giudizio c’è la sensibilità di un essere umano, in questo caso di un ragazzo, che se violata può portare a gesti estremi. Questo tragico epilogo sia di monito per il futuro nella speranza che ci sia più umanità e rispetto per tutti coloro che possono aver sbagliato ma che non devono essere sottoposti a gogne mediatiche insensate, che distruggono la loro vita e quella quella dei loro cari.

https://www.ilsussidiario.net/news/nicola-mina-suicida-dopo-accuse-razzismo-hater-lhanno-spinto-a-togliersi-la-vita/2181690/