IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA IL CERTIFICATO COVID-19

Insieme ai colleghi Parlamentari europei, abbiamo appena approvato il Certificato verde digitale (o Certificato Covid-19) per facilitare il diritto alla libera circolazione nell’Unione europea.

Resta inteso che ciascuno Stato membro può introdurre ulteriori restrizioni per gli spostamenti a livello nazionale.

Qui di seguito vi evidenzio i punti salienti del testo approvato dal Parlamento europeo:
– inclusione dei test sierologici, per comprovare l’avvenuta guarigione;
– inclusione di una clausola di interoperabilità tra il Certificato UE e eventuali certificati nazionali, al fine di minimizzare l’onere burocratico per i cittadini;
– rafforzamento delle tutele sulla protezione dei dati personali;
– definizione della durata dello strumento che viene fissata a 12 mesi;
– obbligo per gli Stati membri a non introdurre misure ulteriori e restrittive (quarantena, test, etc.) per i cittadini che possiedono il Certificato e che devono effetture spostamenti in ambito UE.

Il nostro voto vuole riaffermare, pur nelle limitazioni imposte dalla pandemia, il principio della libera circolazione dei cittadini in Europa.

GiannaGancia