GIORNATA NAZIONALE IN MEMORIA DELLE VITTIME DEL CORONAVIRUS

Bergamo è una città a cui mi lega un profondo legame. Ad un anno di distanza da queste immagini, continuo ancora a provare un forte senso di dolore nel rivederle. Ho molto apprezzato il gesto simbolico del Presidente #Draghi di recarsi nella città in occasione della Giornata Nazionale in memoria delle vittime del coronavirus, così come la volontà di “ricostruire senza dimenticare”. Proprio da Bergamo il nostro Paese è chiamato a ripartire. Con la forza, la tenacia e la voglia di rimboccarsi le maniche che contraddistinguono da sempre questa città e il suo popolo. Oggi la mia preghiera e il mio pensiero vanno alle settemila vite spezzate, alle loro famiglie, e a chi ancora oggi sta lottando contro il virus.